Javascript, HTML, CSS e... !
2 commenti

Per sfruttare al meglio gli strumenti dell'interfaccia

Google Apps Script: conoscere il campo di battaglia, l'editor di script

Google Apps Script è una piattaforma di sviluppo basata su cloud per la creazione di applicazioni Web.
Il suo editor di script è accessibile da browser, con esso è possibile creare applicazioni web scalabili che si integrano facilmente con i prodotti della G Suite (Fogli di lavoro, Documenti, Moduli, Presentazioni). Con Google Apps Script è possibile accedere anche ad altri servizi Google, come Google Maps, YouTube, Google Analytics, BigQuery, Google Translator, ecc... nonché sfondare il muro dei prodotti del gigante della Mountain View consentendo alle tue applicazioni di comunicare con il mondo esterno e quindi con API di terze parti, database MySQL, ecc...

Apps Script utilizza un formato basato su JavaScript e, nonostante sia gestito tramite browser, il codice non viene eseguito lato client e non viene eseguito nel browser, il che significa che non c'è alcuna manipolazione del DOM. Il codice di Apps Script viene eseguito sugli stessi server e negli stessi data center che eseguono i servizi Google, come quelli citati poco fa, consentendo tuttavia, a differenza di altre piattaforme come ad esempio Node.js, l'accesso ai dati e ai servizi dei prodotti Google, facilitando il tutto grazie al completamento automatico del codice.

L'utilizzo del Javascript per il collegamento ai vari servizi, in termini di righe di codice da scrivere, è estremamente limitato se si pensa che è necessario focalizzarsi meno su come utilizzare le API e più sull'utilizzo di servizi che semplificano la programmazione avendo l'accesso alle API già integrato. Inoltre, fattore da non trascurare, la gestione dell'autorizzazione OAuth2 in lettura e scrittura è gestita in modo semplice ed automatico.

Google Apps Script mette inoltre a disposizione un servizio HTML con il quale possono essere creati modelli e layout per le applicazioni web facilmente pubblicabili come proprio servizio, tramite le librerie condivisibili, nonché rilasciabili rapidamente sul Chrome Web Store, dove chiunque può trovare, installare e utilizzare la tua applicazione web.

In linea generale esistono tre tipi di script:

- script autonomi (standalone) che si eseguono da soli (script per automatizzazioni, API eseguibili, ...);
componenti aggiuntivi o script associati a documenti quali ad esempio Google Docs o Google Sheets.
- semplici siti Web e gadget (widget) associati a Google Sites.

 

L'editor di script

Google fornisce il proprio Editor di script, in cui è possibile scrivere il codice delle proprie applicazioni in Google Apps Script e di conseguenza poterle eseguire ed effettuarne il debug.

L'Editor di script è accessibile in diversi modi:

- Dalla relativa home dei propri progetti, ovvero https://script.google.com/home, cliccando su '+ Nuovo script', Fig. 1:



accesso all'editor di script di google apps script dalla homepage dei propri progetti

Fig. 1 - Accesso all'editor di script di Google Apps Script dalla homepage dei propri progetti


- Dalla relativa pagina di presentazione su Google, ovvero https://www.google.com/script/start/, cliccando su 'Start Scripting', Fig. 2:



accesso all'editor di script di google apps script dalla relativa pagina di presentazione di google

Fig. 2 - Accesso all'editor di script di Google Apps Script dalla relativa pagina di presentazione di Google


- Da Google Drive, Fig. 3. Nel caso in cui la voce non fosse in elenco basterà aggiungere l'applicazione cliccando su '+ Collega altre applicazioni' e nella finestra che si aprirà cercare i termini 'google apps script' tramite il campo di ricerca per poi cliccare su '+ COLLEGA' in corrispondenza dell'omonima applicazione:



accesso all'editor di script di google apps script da google drive

Fig. 3 - Accesso all'editor di script di Google Apps Script da Google Drive


- Dall'interno dei prodotti della G Suite quali, Fogli Google (Sheets), Documenti Google (Docs), Moduli Google (Form) e Presentazioni Google (Slides), tramite la voce di menu 'Strumenti > Editor di script', Fig. 4 (esempio in uno Spreadsheet):



accesso all'editor di script di google apps script da spreadsheet come script associato

Fig. 4 - Accesso all'editor di script di Google Apps Script da Spreadsheet come script associato


Una volta aperto l'editor di script ci troveremo di fronte ad un'interfaccia che, a partire dall'alto verso il basso, presenta uno spazio dove inserire il nome del progetto, Fig. 5.
Basta cliccare su 'Progetto senza titolo' ed inserire il nome identificativo dello script che vogliamo realizzare, nel caso specifico dell'esempio preso in considerazione ho inserito come nome 'Recuperare i valori di input in un Form in Google Apps Script'.



editor di google apps script - nome del progetto

Fig. 5 - Editor di Google Apps Script - Nome del progetto


Il nome del progetto è un dato obbligatorio, provando infatti ad eseguire uno script senza avergli prima assegnato un nome verrà mostrata da parte dell'editor una modal box con la richiesta di assegnazione del nome al progetto (attenzione che nella finestra in questione è presente di default il valore 'Progetto senza titolo' inteso come stringa di testo e salvando senza personalizzarlo creerà un progetto con quel valore come nome).
Una volta assegnato un nome più sensato al progetto rispetto a quello di default, questo verrà salvato e creato a tutti gli effetti. Ciò significa che, la prima volta che il progetto è stato creato con un nuovo nome, viene creato in modo automatico anche un progetto in Google Cloud Platform con quello stesso nome. Questo progetto predefinito, creato dietro le quinte senza bisogno di alcun intervento dello sviluppatore, ha lo scopo di gestire le autorizzazioni, i servizi avanzati ed altri dettagli (per maggiori informazioni riferirsi alla documentazione ufficiale relativa al Cloud Platform Projects: https://developers.google.com/apps-script/guides/cloud-platform-projects). In molti casi non è necessario preoccuparsi di vedere o modificare questo progetto in Google Cloud Platform a meno che non si eseguano determinate operazioni, tra le più comuni c'è sicuramente l'abilitazione delle API dei servizi avanzati (ad esempio per Google Sheets), ma come spiegato nell'articolo 'Abilitare l'uso delle API dei Servizi Avanzati nei progetti in Google Apps Script' la procedura è semplice e si completa in pochi clic guidati.

A seguire troviamo la barra dei menu, Fig. 6:



editor di google apps script - barra dei menu

Fig. 6 - Editor di Google Apps Script - Barra dei menu


Espandendo la voce di menu 'File', Fig. 7, è possibile, cliccando su 'Nuovo', creare un nuovo progetto Apps Script, inserire un nuovo file di script o un file HTML nel progetto corrente oppure aprire un nuovo documento come da lista proposta (Documento, Foglio di lavoro, Presentazione, Modulo, ...).



editor di google apps script - barra dei menu - file

Fig. 7 - Editor di Google Apps Script - Barra dei menu - File


In questo menu sono presenti, oltre agli intuibili 'Apri...', 'Rinomina...', 'Crea una copia...', 'Salva' e 'Salva tutto', l'opzione 'Vedi la cronologia delle versioni' (Fig. 8) che mostra uno storico del file di progetto che in quel momento si trova in primo piano. Ciascuna riga dello storico viene creata automaticamente ad ogni salvataggio del file e, nel caso ci fosse la necessità di ripristinare la situazione di tale file ad uno dei salvataggi precedenti sarà sufficiente selezionare l'elemento desiderato in cronologia (la data e l'ora aiutano ad identificare mnemonicamente il momento del salvataggio da ripristinare) e premere il tasto 'Ripristina'...

Queste e molte altre informazioni sull'editor di Google Apps Script continuano nel mio libro "Punta in alto con... Google Apps Script":



punta in alto con google apps script - editor di script

Fig. 8 - Il libro in italiano - Punta in alto con... Google Apps Script - pag 74 e 75


Troverai altre informazioni sull'editor di Apps Script come:

- le altre opzioni del menu File: Gestisci versioni e Proprietà del progetto;
- approfondimenti sugli ambiti OAuth per l'interrogazione di servizi esterni;
- il menu Modifica con la gestione dei 'Trigger del progetto corrente' e 'Tutti i trigger';
- il menu Visualizza e le voci 'Trascrizione esecuzione', 'Log', 'Stackdriver Logging', 'Stackdriver Error Reporting' ed 'Esecuzioni';
- il file Manifest in Google Apps Script: cos'è e come gestirlo';
- un'intera sezione dedicata ad 'Identificare e risolvere gli errori in Google Apps Script con il debug e gli altri strumenti';
- il menu Esegui ed il menu 'Pubblica' con le opzioni per la distribuzione del progetto come applicazione web (un esempio di una web app si trova nell'articolo 'Pagine Multiple in una Web App con Google Apps Script'), come API eseguibile (un esempio pratico è presente nell'articolo 'Interrogare una funzione in Google Apps Script da Remoto con le Execution API'), registrato nel Chrome Web Store oppure implementato come componente aggiuntivo web.
- il menu 'Risorse' e l'opzione 'Librerie...';
- la voce di menu 'Guide' ed i limiti di quota;
- le varie best practice per il miglioramento delle performance;
- la gestione dei 'Gestione dei servizi Avanzati...';
- la barra degli strumenti;
- la barra laterale;
- l'area di lavoro;
- tutta una serie di informazioni utili sui tipi di file, colori del codice, commenti, indentazioni e scorciatoie.

...E QUESTO È SOLO QUANTO RIFERITO ALL'EDITOR DI SCRIPT!

ACQUISTA ORA IL LIBRO SU AMAZON:

punta in alto con google apps script libro italiano

Se sei pronto a diventare un esperto nella programmazione in Google Apps Script non posso fare altro che augurarti una buona lettura e soprattutto... Buon divertimento!

 

ADD-ON GRATUITA!

L'opzione 'Ordina i file in ordine alfabetico' permette di posizionare in modo automatico i file presenti nella colonna sinistra del progetto corrente in base al loro nome. Per rendere più performante l'ordine di tali file, ho sviluppato un'estensione per Google Chrome che esercita la sua funzionalità in tutti i file di progetto di script.google.com, il suo nome è 'Apps Script Sortable List Files' e quello che permette di fare è modificare l'ordine dei files e delle tabs rispettivamente nella colonna laterale e nell'editor di script semplicemente con il mouse tramite il drag & drop.

Tags

Michele Pisani

Michele Pisani

Sviluppatore Javascript ed esperto in Digital Analytics

L'esperienza nel settore Digital Analytics unita ad anni di sviluppo in Javascript ha trovato la massima espressione in Google Apps Script che mi ha permesso, con estrema facilità e poche righe di codice, di realizzare potenti applicazioni interattive e processi automatizzati integrati con i prodotti della G Suite.

Come contattarmi
scrivi un commento

2 Commenti

  1. martedì 29 gennaio 2019 alle ore 20.25 marco specchi

    ho dfficolta quando apro editor script da un spreadsheet di google drive, mi si apre la pagina impossinile
    Impossibile aprire il file in questo momento.

    Verifica l'indirizzo e riprova.

    Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi contrassegnati da un * sono obbligatori
Puoi utilizzare i seguenti tag nei commenti:
[bold]testo[/bold] se vuoi evidenziare un testo con il grassetto[code]function helloworld() { }[/code] se vuoi pubblicare una porzione di codice[url]https://www.appsscript.it[/url] se devi riferirti ad un indirizzo web